Ceramica

Luca Sguanci
Ceramica Il termine ceramica deriva dal greco kéramos, che vuol dire argilla, terra da vasaio. Il termine argilla indica un sedimento non litificato estremamente fine (le dimensioni dei granelli sono inferiori a 2 μm di diametro) costituito principalmente da alluminosilicati. In generale le argille si formano in ambienti a ridotta energia idrodinamica, infatti i sedimenti che le compongono sono facilmente trasportati in sospensione anche da leggerissime correnti; alcuni ambienti tipici di formazione sono: laghi, fondali oceanici, lagune.

Antropocene

Luca Sguanci
Dalle biomasse al petrolio Tradizionalmente l’energia (termica) è stata ricavata dalla combustione di biomasse quali legna e carbone vegetale; diverse forme di energia rinnovabile hanno affiancato l’energia da biomasse, in particolare l’energia animale, l’energia eolica, l’energia solare e quella idrica. Una serie di scelte politiche, militari e tecnologiche vede affiancarsi alle biomasse e all’energia animale prima il carbone (dalla prima metà del XIX secolo) e poi il petrolio (dai primi anni del XX secolo) ma è dagli anni ‘20-‘30 del 900 che precise scelte politiche, quali la periurbanizzazione e la motorizzazione forzata negli Stati Uniti e la costruzione di infrastrutture stradali in Europa, hanno determinato l’affermarsi del petrolio quale principale fonte di energia.

Informatica

Luca Sguanci
Partiamo dal computer Che cosa è un computer? Un computer è una macchina programmabile capace di eseguire un insieme di operazioni aritmetiche e logiche in maniera automatica. Pensiamo adesso a una calcolatrice e domandiamoci se questa è un computer: la risposta è negativa, infatti la calcolatrice esegue in automatico una serie di compiti ma non può essere istruita a svolgerne di nuovi; non è questo il caso di uno smartphone per cui si possono creare nuove app e neppure quello di uno smartwatch o di un frigorifero intelligente (AI-based) che con un po' di abilità possono essere riprogrammati per svolgere nuovi compiti.

Programmazione

Luca Sguanci
Algoritmo Un algoritmo è un procedimento che risolve un determinato problema attraverso un numero finito di passi elementari. Un esempio di algoritmo è la ricetta per fare una torta. Che cosa è un programma? Un programma è un insieme di istruzioni che un computer è in grado di comprendere e eseguire. Un programma traduce un algoritmo in un linguaggio comprensibile da un computer e deve essere scritto in un linguaggio di programmazione attraverso la scrittura del codice sorgente.

Tempi moderni

Luca Sguanci
Di seguito trovate alcuni spunti di riflessione, legati più o meno direttamente al momento particolare che stiamo tutti vivendo. A distanza, grazie a Internet L’utilizzo di Internet per effettuare videochiamate, per informarsi su quotidiani e riviste online, per svolgere lezioni a distanza, per svagarsi guardando un film, richiede risorse, principalmente legate all’energia e alle infrastrutture necessarie al funzionamento di Internet e dei dispositivi e servizi connessi. Rimanere connessi per diverse ore di fronte a un computer, un tablet o un telefono inoltre può inoltre avere un impatto sulla salute.

Onde

Luca Sguanci
Audio di introduzione all'argomento Your browser does not support the audio element. Onde Un sasso cade in un lago, una corda viene fatta oscillare, un terremoto scuote la terra, tu mi parli e io ti ascolto, la radio diffonde musica: sono tutti esempi che coinvolgono le onde. Ma che cosa è un'onda? Le onde sono una perturbazione che si propaga attraverso un mezzo. Le onde sono in grado di trasferire energia senza trasferimento di materia.

Pi greco, π

Luca Sguanci
Pi greco, Wislawa Szymborska È degno di ammirazione il Pi greco tre virgola uno quattro uno. Anche tutte le sue cifre successive sono iniziali, cinque nove due, poiché non finisce mai. [...] Il serpente più lungo della terra dopo vari metri si interrompe. Lo stesso, anche se un po' dopo, fanno i serpenti delle fiabe. Il corteo di cifre che compongono il Pi greco non si ferma sul bordo della pagina, È capace di srotolarsi sul tavolo, nell'aria, attraverso il muro, la foglia, il nido, le nuvole, diritto fino al cielo, per quanto è gonfio e senza fondo il cielo.

Programmazione in C

Luca Sguanci
La maggior parte dei microcontrollori e dei dispositivi embedded sono programmati in C, un linguaggio di programmazione sviluppato nei Bell Labs da Dennis Ritchie tra il 1972 e il 1973. Hello world IL primo programma che possiamo scrivere è il classico Hello world #include <stdio.h> main(void) { printf("Hello world!") } Variabili e tipi di dato In generale un programma elabora delle informazioni ed è utile poter memorizzare questi informazioni in alcuni cassetti della memoria.

Segnali e segnali elettrici

Luca Sguanci
Segnali e segnali elettrici In generale un segnale è una funzione matematica che porta con sé informazioni su un fenomeno fisico. Un segnale elettrico in particolare rappresenta una qualsiasi grandezza fisica che varia nel tempo e fornisce informazioni sul comportamento di un fenomeno. Figura 1. Sismogramma. Figura 2. Andamento della temperatura misurata nel tempo. In Figura 1 è riportato un sismogramma, ovvero sia la trascrizione su carta di un segnale meccanico associato a un terremoto (figura in alto), mentre in Figura 2 si può vedere l’andamento della temperatura nel tempo registrato da un sensore di temperatura è un segnale elettrico (figura in basso).

Reti di telecomunicazioni

Luca Sguanci
Una rete di telecomunicazoni permette lo scambio di informazioni (dati) tra un insieme di dispositivi hardware, per esempio telefoni fissi, computer, cellulari, dispositivi IoT (Internet of Things). I dispositivi vengono connessi attraverso reti telefoniche, rete Internet cablata e comunicazioni wireless (senza fili). Il passaggio da una rete a un’altra avviene attraverso un dispositivo di commutazione, per es. una telefonata fatta da un cellulare e destinata a un telefono fisso raggiunge prima la stazione radio più vicina al cellulare per poi essere inoltrata sulla rete fissa.